2021, Parole

Rime e Ritmi

Era agosto, il 10 agosto, per l’esattezza. Il professor De Albertis si trovava già da un paio di giorni in quella località balneare presso cui, come sempre, trascorreva la settimana di ferragosto, l’unica settimana filata di vacanza che poteva concedersi durante l’anno. Era arrivato l’8, col treno del mattino e, trascinando un trolley leggero (portava… Continua a leggere Rime e Ritmi

2021, Parole

Il giardino

Ottobre. Le sere arrivano sempre prima, l’ultima luce prima del buio incendia il cielo e sorprende lo sguardo, le notti diventano più lunghe e il tepore di una coperta diviene esigenza del corpo e dello spirito. Il freddo umilia il calore estivo e sfuma il fresco autunnale: resta poco tempo, prima che abbiano inizio le… Continua a leggere Il giardino

Parole

Senza guscio

La osservo, in questa serata grigia di pioggia indecisa, nuvole basse, suole consumate che si sottraggono alle strade consuete.Osservo, restando ferma ai bordi della creusa[1], la limaccia, lumassa bousa[2], e relativizzo alla mia immobilità il suo moto.Procede impercettibile, implacabile e inconsapevole, neppure conscia, nel suo riproporsi, di una precarietà che sa di eterno. Trascorre l’orto,… Continua a leggere Senza guscio

2021, Parole

L’ALBUM DA DISEGNO

Quando morì suo padre – Giovanni Maria Traverso, un vecchio camallo del porto, che ancora a settant’anni si vantava di poter dare la baia, con la sua stazza e la sua forza, ai giovanotti che avevano ormai sostituito la vecchia guardia degli scaricatori delle navi - il signor Giovanni Maria Traverso junior tirò un sospiro… Continua a leggere L’ALBUM DA DISEGNO

2021, Figure, Parole

IL FENOMENO

1 - La prima volta che le capitò il fenomeno fu in piccolo parco urbano. Usciva alle cinque del pomeriggio dall’ufficio e, per ritemprarsi lo spirito e i muscoli, da qualche tempo si imponeva di percorrere a piedi il tragitto dal lavoro a casa e viceversa. Certo, non che l’aria cittadina fosse particolarmente salubre, ovviamente,… Continua a leggere IL FENOMENO