La Rivista Intelligente, Parole

L’omino verde

Il mio nuovo racconto breve su La Rivista Intelligente   L’omino verde non è davvero verde, ma chi ha la ventura di imbattersi nel suo odio – spruzzato generosamente sul viso e sull’anima dei suoi sventurati interlocutori – lo vedrà via via farsi più verde della bile che lo imbibisce. L’omino verde macchia di verde ogni… Continue reading L’omino verde

Figure, La Rivista Intelligente

La giornata della luna

Nel cinquantesimo anniversario dello sbarco dell'uomo sulla luna, la Rivista Intelligente ha pubblicato dei miei disegni lunari, uno all'ora per tutto il giorno. Ecco quali

La Rivista Intelligente, Parole

Le vacanze della bambina

Una versione ridotta di uno dei capitoli de "Le storie della bambina" (un libro che resterà nel cassetto elettronico del mio hard disk 😀 ) su La Rivista Intelligente. Clicca QUI per leggerlo 🙂

La Rivista Intelligente, Parole

App brain store

Ripropongo un mio raccontino uscito su La Rivista Intelligente 🙂 «Buongiorno, signora. Desidera?» «Sì, purtroppo mi capita ancora» «Capisco. Siamo qui per aiutarla. È orientata verso qualcosa di particolare?» «Ho bisogno di una app per sedare i desideri, limitando le frustrazioni» «Molto bene. Le illustrerò personalmente le ultime applicazioni uscite, adatte anche per un sistema… Continue reading App brain store

La Rivista Intelligente, Parole

Clic

Un nuovo racconto per La Rivista Intelligente Pinocchio: gote arancioni naso lucido puntuto come cappello (finta mollica autentica gomma) sguardo fisso azzurro pupille sbarrate in vuoto di non esistenza. Clic... (continua qui https://www.larivistaintelligente.it/clic/

La Rivista Intelligente, Parole

La scatola

Un mio breve racconto per La Rivista Intelligente. Dunque, amico, c’era quella scatola luccicante, no? Perfetta per acquattarmi, modellando il mio corpo imperfetto alla sua perfezione scatolosa. Luccicava, dico, invitante e avvolgente... (continua qui https://www.larivistaintelligente.it/la-scatola/)  

Figure, La Rivista Intelligente, Parole, Senza categoria

A mia madre

MAMMA di #Aglaja Mamma sola, coraggiosa, forte, fragile, amorosa. Timidezza un po’ imbronciata, introversa, amareggiata: sorridevi raramente, nel silenzio di perdente. Figlia sempre figlia ancora, dipendente come allora, sei una mamma ch’è bambina, obbediente monachina nella cella del ricordo. Al dolore tuo che è sordo, che è nell’anima e nel corpo, io consacro questi anni perché… Continue reading A mia madre