La Rivista Intelligente, Parole

Coetanei

Ultimo bozzetto sulla solitudine pubblicato su La Rivista Intelligente. (Queste figurine escono tutte dalle foto d'archivio di una mente bambina) Una ragazza senza amiche, forse malata, forse timida, forse troppo adulta. Riempie i lunghi pomeriggi, dopo i compiti, di letture furiose e furiose paginate di diario. È così orgogliosa che non accetterebbe mai di ammettere… Continue reading Coetanei

La Rivista Intelligente, Parole

Condòmini

Un altro bozzetto sulla solitudine pubblicato su La Rivista Intelligente. (Queste figurine escono tutte dalle foto d'archivio di una mente bambina) Cinquant’anni sullo stesso pianerottolo e “Buongiorno” “Buonasera” e poco altro (“Saluti alla signora” “Complimenti, che bella bambina!” “Per il riscaldamento… ne parliamo all’assemblea”). Il cappello sollevato con distinzione, nel saluto; il cenno educato con… Continue reading Condòmini

La Rivista Intelligente, Parole

Ô BARBA LINO (lo zio Lino)

Il lessico famigliare di una vecchia famiglia genovese tramanda frasi e parole in dialetto, attribuite a parenti divenuti – nello scorrere delle generazioni – esseri mitologici, protagonisti di scenette caratterizzate dalla bizzarria dei personaggi. Il parente di cui voglio parlarvi, tale zio Lino (barba Lino), era un concentrato di eccentricità e di cattivo carattere zeneise (genovese), insomma:… Continue reading Ô BARBA LINO (lo zio Lino)

La Rivista Intelligente, Parole

Prigionieri

Questo è il secondo di una mini silloge di raccontini brevissimi, o meglio, di bozzetti, che declinano il tema della solitudine. Potete leggerlo su La Rivista Intelligente al link qui sotto. Il primo racconto potete leggerlo QUI Un carcerato. È in prigione da una vita. Dice a se stesso e a chi ha voglia di… Continue reading Prigionieri

La Rivista Intelligente, Parole

Comica finale

Questo è il primo di una mini silloge di raccontini brevissimi, o meglio, di bozzetti, che declinano il tema della solitudine. Potete leggerlo su La Rivista Intelligente al link qui sotto. Dice: "Ma che lagna, Aglaja, scrivi sempre robe malinconiche!". Dico: "Quando ero allegra uscivo" (semicit.). COMICA FINALE di #Aglaja Erano due vecchi comici di varietà,… Continue reading Comica finale