Figure, La finestra sull'anima

Il posto che vorrei

Per il quarto incontro con la poesia di Anna Spissu nel nostro salotto poetico, La finestra sull’anima, ho scelto di illustrare una breve lirica che, ancora una volta, ci parla di sogni, di fantasticherie, di grandi progetti ma anche di piccole tenerezza, quelle che poi davvero danno colore e sapore alla vita.
Ecco il testo

Il posto che vorrei
di Anna Spissu

Qualche volta si sogna un posto
dove restare per sempre
e si traccia con le mani o lo sguardo
una rotta immaginaria che ci porti
nella quiete di una collina
oppure nella vastità dell’oceano
o ancora in qualche prateria sconfinata,
una steppa, l’altezza di una montagna
o la vita illuminata e brulicante di una città.
Il posto che vorrei io,
il luogo dove vorrei veramente abitare per sempre
è quel piccolo pezzo del tuo cuore
dove corre felice, come un soldato finalmente perduto,
l’amore senza guerra.

spissu il posto che vorrei

Descrizione dell’immagine.
E ’un disegno semplice, quasi infantile, come i sogni semplici e puri, quelli che i bambini credono fermamente possano realizzarsi.
C’è un cielo dipinto di un pallido azzurro, dove soffici nuvolette galleggiano serene. In mezzo, sospeso come un palloncino sfuggito a una piccola mano, un grande cuore rosso, polposo e morbido, accogliente. Sopra di lui, il titolo della poesia “Il posto che vorrei”.
In alto, sulla destra di questo cuore, ecco che si apre una finestra dalle persiane azzurre come il cielo. Si affaccia una manichina (quelle con la gabbia di legno nella parte inferiore) dal viso in chiaroscuro, definito dai raggi del sole che la accarezzano e che sembrano gonfiare di gioia quel cuore. La manichina ha gli occhi abbassati, le aleggia un piccolo sorriso consapevole. Ha le mani protese, una scala di corda pende dal davanzalino, come in attesa di essere usata per raggiungerla. E infatti, su questa scala si appoggia una parola: AMORE. Sulla parte a sinistra del cuore, le parole di Anna Spissu che qui ho voluto raffigurare:

Il posto che vorrei io,
il luogo dove vorrei veramente abitare per sempre
è quel piccolo pezzo del tuo cuore
dove corre felice, come un soldato finalmente perduto,
l’amore senza guerra.

Anna Spissu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...