La Rivista Intelligente, Parole

Coetanei

Ultimo bozzetto sulla solitudine pubblicato su La Rivista Intelligente. (Queste figurine escono tutte dalle foto d’archivio di una mente bambina)

coetanei

Una ragazza senza amiche, forse malata, forse timida, forse troppo adulta. Riempie i lunghi pomeriggi, dopo i compiti, di letture furiose e furiose paginate di diario. È così orgogliosa che non accetterebbe mai di ammettere la propria solitudine come emarginazione: preferisce credere di aver scelto di farsi il vuoto intorno.
Il ragazzo è apprendista nel negozio di idraulica accanto al portone dell’abitazione della ragazza. Si annoia mortalmente: non ama il suo lavoro ma deve farlo, deve portare soldi in casa, deve dimenticare i coetanei che ancora vanno a scuola, deve accettare la strada che gli hanno detto di fare.
Quando la ragazza esce per andare al liceo, lui è già in strada che aspetta l’arrivo del padrone per aprire il negozio.
Spesso gli sguardi si incontrano. Le loro vite non si incontreranno mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...