Scatolina

Le parole del corpo

La malattia è un avvertimento che ci è dato per ricordarci ciò che è essenziale.
Libro della saggezza tibetana

corpo

Il corpo parla, soprattutto se le labbra sono serrate.

Il dolore si distribuisce tra schiena, viscere, testa: si aggira incongruamente, incerto su quale ridicolo malessere sceglierà per avvelenarle la giornata.

Lei inghiotte pillole, gocce, amarezze. Si guarda bene dal consultare un dottore: trova ottime scuse per non farlo. Irragionevole come solo le persone razionali possono essere, rifiuta la diagnosi, la sentenza, la cura. Arriva a pensare che il dolore del suo corpo sia necessario per non ascoltarne altri. Oppure per apprezzare, rivivendolo nella memoria, il non dolore.

Ipocondriaca consapevole o malata inconsapevole?

Non ha importanza, il dolore è reale ed è con esso che continua a confrontarsi.

In fondo, è l’unico reciproco ascolto che le rimane.

SCATOLINA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...